chi sono

Andrea Betti,  classe 1988, vive tra Roma e Berlino e collabora saltuariamente con diverse pagine web per la redazione di articoli su cinema, letteratura, cultura, società e comunicazione, anche ottimizzati per il SEO. Coltiva – almeno sin da quando ha memoria – il sogno di scrivere, dedicandosi all’unica palestra che conosce – quella che vede impegnate le dita sulla tastiera – in maniera altalenante e spesso e volentieri insoddisfacente, almeno a suo dire. in effetti l’alfabeto lo ha appreso, ma chissà come mai, gira che ti rigira, riesce a combinare ben poco, a causa di un’inossidabile pigrizia ingenita oltre che all’eccessiva autocritica, che lo porta a mettere da parte ogni bozza e stralcio di chissà cosa, ferma allo stato embrionale in qualche partizione del suo notebook, ma non della sua mente, portata da sempre a resettare la memoria a breve e lungo termine ad ogni calare del sole. continuando in maniera a dir poco insoddisfacente – almeno considerato ciò che potrebbe realmente fare – gli studi di ‘scienze della comunicazione’ alla sapienza di roma, vive a berlino dal 2010, arricchendo la propria vita con parole dal suono duro e kebap di consistenza molle. sognando un futuro come giornalista, opinionista, scrittore – o comunque qualsiasi altro lavoro in cui le sue idee malsane possano trovare ampio respiro – scribacchia storie e racconti su foglietti volanti, lavora nel web marketing arrivando a scrivere consigli per cuori solitari.